Regione Sicilia, dopo nota Agia del 14 gennaio assicurato adeguato supporto al garante regionale

Il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, in risposta a una sollecitazione formulata dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia) Filomena Albano, ha assicurato il potenziamento del supporto al garante regionale siciliano. Infatti, di fronte alle dimissioni di Luigi Mario Bordonaro da tale incarico, il 14 gennaio scorso Filomena Albano ha inviato a Palazzo dei Normanni una nota con la quale evidenziava “l’estrema urgenza e l’indefettibilità” di avere in Sicilia una figura di garanzia a tutela di infanzia e adolescenza, come previsto dalla normativa regionale, e che assicurasse lo svolgimento dei compiti previsti dall’articolo 11 della legge 47 del 2017 in materia di selezione e formazione dei tutori volontari dei minori stranieri non accompagnati. In mancanza, quest’ultima funzione sarebbe stata espletata, come previsto dalla stessa legge, direttamente dall’Autorità garante.

In risposta alla sollecitazione il presidente Musumeci ha comunicato all’Agia di aver interessato il Segretario generale della Presidenza affinché, valutate tali richieste, disponesse il potenziamento del supporto assicurato al Garante siciliano. In ogni modo il presidente ha assicurato la rapida adozione degli atti conseguenziali.

A proposito delle dimissioni di Luigi Bordonaro l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza aveva già scritto alla Regione Sicilia lo scorso 16 dicembre in qualità di Presidente della Conferenza nazionale per la garanzia dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

La nota del 14 gennaio 2020 dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza