Progetto mediazione: nella sede Agia i ragazzi di Savona

“Quali sono i vostri diritti?” “Li conoscete tutti?” “Secondo voi ce ne sono alcuni più importanti di altri?”  L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano lo ha chiesto questa mattina agli alunni di prima e seconda media dell’istituto comprensivo di Ceriale (Savona), incontrati nell’ambito del progetto “Dallo scontro all’incontro: mediando si impara”. Oltre a elencare i diritti con cui hanno più “familiarità” – gioco, istruzione, salute, protezione, uguaglianza – i ragazzi hanno parlato anche delle situazioni nelle quali bambini e adolescenti possono correre il rischio di essere meno tutelati, come quando manca la famiglia o quando si vive in zone colpite da terremoti o calamità naturali. “Se imparate a conoscere i vostri diritti e vi abituate a farli rispettare e a esprimere la vostra opinione – ha sottolineato la Garante – farete un importante passo in avanti nel vostro percorso di crescita verso la vita adulta”.

I ragazzi si sono confrontati poi sui temi della comprensione e del dialogo. Attraverso una serie di attività guidate e con l’aiuto di mediatori esperti hanno sperimentato in prima persona quanta attenzione richieda l’ascolto, quanto sia importante mettersi nei panni dell’altro per poterne capire i pensieri e le emozioni e quanto possa essere prezioso costruire “ponti” e relazioni. Il tutto per imparare assieme che “litigare bene si può”.