Al via la seconda edizione del progetto “Dallo scontro all’incontro: mediando si impara”

Ha preso il via oggi a Roma la seconda edizione del progetto “Dallo scontro all’incontro: mediando si impara”, promosso dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (AGIA) per diffondere tra i ragazzi la cultura della mediazione. Partendo dalla consapevolezza che il conflitto rappresenta un aspetto inevitabile delle relazioni umane, il progetto mira a trasmettere l’idea che saper comunicare efficacemente, imparare a riconoscere le emozioni e gestire positivamente la conflittualità costituisce un valore aggiunto e una risorsa preziosa nei rapporti interpersonali. 

Prenderanno parte al progetto, che si svilupperà nei prossimi mesi, scuole secondarie di primo grado rappresentative del territorio italiano. Le azioni progettuali prevedono un incontro presso la sede dell’Autorità garante e un secondo incontro all’interno degli istituti coinvolti, entrambi condotti da mediatori professionisti che utilizzano tecniche attive per rendere i ragazzi protagonisti. Il primo appuntamento, questa mattina, è stato con gli alunni dell’Istituto comprensivo Fanelli Marini di Roma, con i quali la Garante ha parlato dell’importanza dell’ascolto e del dialogo come strumenti per vivere positivamente il conflitto e imparare a “litigare bene”. Il prossimo incontro è in programma per il 7 marzo, sempre presso la sede dell’Autorità garante, con i ragazzi dell’Istituto Antonio Pacinotti di Pontedera (Pisa).