“Ragazzi al centro”: in oltre 150 incontrano le istituzioni. Ecco le immagini

Si è svolto ieri al Tempio di Adriano a Roma “Ragazzi al centro”, il meeting promosso dall’Autorità garante per l’infanzia e dell’adolescenza (Agia) per celebrare l'anniversario della Convenzione di New York e i 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. La kermesse è stata aperta da un minuto di silenzio per le vittime della tragedia avvenuta nella discoteca Lanterna Azzurra a Corinaldo (Ancona). “Un silenzio per manifestare rispetto, vicinanza e immenso dolore per le vittime, per i feriti, per i familiari” ha detto la Garante Filomena Albano. “Si impone un supplemento di riflessione per gli adulti, gestori, istituzioni e genitori a proposito di diritti che pensavamo fossero garantiti, in particolare il diritto allo svago e al divertimento sicuro”.

Dialogo tra giovani e adulti

L’evento ha consentito l’incontro di oltre 150 adolescenti – più una decina di scuole collegate in streaming –con rappresentanti delle istituzioni, esperti e scrittori. Grande partecipazione e dialogo, con domande e risposte reciproche tra giovani e adulti in un’occasione di ascolto che segna l’inizio delle celebrazioni di Agia per il 30° anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del 2019. Numerosi i temi affrontati, in un evento condotto in diretta web da speaker tra gli 11 e i 17 anni di Radioimmaginaria.it, web radio fatta da adolescenti. Tra gli argomenti: il valore dell’ascolto e della partecipazione dei minorenni, le sfide dell’integrazione e dell’inclusione sociale, la giustizia educativa, la scuola dei diritti e la centralità dei figli negli affetti.

I partecipanti al meeting nazionale

Oltre ai ragazzi in sala e a quelli collegati via chat ha preso la parola un nutrito gruppo di partecipanti. La Garante Filomena Albano ha svolto in tempo reale il suo ruolo di ponte tra giovani e istituzioni.

Sul palco i ragazzi della Consulta Agia e quelli del progetto europeo ENYA, per poi passare all’onorevole Veronica Giannone componente della Bicamerale Infanzia (la cui presidente Licia Ronzulli ha inviato un saluto scritto), a Raffaela Milano (Save the Children), a Anna Riatti (Unicef) e a Felipe Camargo (Unhcr). Presenti anche i giovani impegnati nei progetti Agia-Unhcr e Agia-Unicef. E ancora hanno dialogato Giacomo Ebner (Ministero della Giustizia), il presidente del Tribunale per i minorenni di Palermo Francesco Micela e lo scrittore Andrea Valente.

Nel pomeriggio è intervenuto il ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca Marco Bussetti. Il dibattito in sala ha visto inoltre la partecipazione degli studenti impegnati nei progetti sulla mediazione a scuola di Agia, di Federica Brunelli (Dike), dello scrittore e formatore Carlo Carzan, di Rosanna Raineri (Dipartimento per le politiche della famiglia), di Almas una portavoce del “Care leavers network”, del magistrato Giuseppe Buffone e di Paola Cavatorta (Università Cattolica).

Galleria