Lo spot per raccontare l'attività del Garante

In questi quattro anni l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza ha lavorato molto per diffondere la cultura dei diritti di chi ha meno di 18 anni. Usando vari linguaggi, abbiamo cercato di mettere a sistema una serie di buone pratiche, di creare un network di addetti ai lavori in modo da non disperdere energie e proporre soluzioni al Parlamento e al Governo frutto dell'ascolto dei ragazzi stessi. Ma soprattutto abbiamo lavorato per definire la fisionomia di un ufficio istituito dal Parlamento solo nel 2011 con la Legge numero 112.

Anche su richiesta degli stessi ragazzi, di genitori, insegnanti, operatori sociali abbiamo realizzato uno spot di animazione: trenta secondi per spiegare l'attività del Garante, come può intervenire per garantire a tutti i propri diritti e come contattarlo.

Ecco il testo dello spot:

"Hai meno di 18 anni e ti sembra che i tuoi diritti siano invisibili, che nessuno ti ascolti e che il mondo sia riservato solo agli adulti? Non è così! Sono il Garante per l'infanzia e l'adolescenza e ascolto le richieste di voi ragazzi, metto in moto le altre istituzioni, collaboro con le associazioni, suggerisco soluzioni al Parlamento ed al Governo affinchè i vostri diritti, come l'istruzione, la famiglia,  il diritto di crescere sani e felici vengano rispettati e tutelati".