Audizioni Agia sui minori non accompagnati alle frontiere nord

I movimenti verso le frontiere settentrionali dei minori non accompagnati presenti in Italia sono stati al centro di un ciclo di audizioni dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza conclusosi oggi a Roma. “Alla luce dei tentativi di attraversare irregolarmente il confine e delle conseguenze traumatiche, talora tragiche, sui minorenni ho voluto approfondire il tema, che resta d’attualità e sul quale va tenuta ferma l’attenzione” ha detto la Garante Filomena Albano.

“Abbiamo ascoltato  più di venti tra istituzioni, organizzazioni internazionali, operatori e realtà del volontariato presenti nel nord Italia: Liguria, Piemonte, Lombardia, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. L’esito delle audizioni permette di delineare, attraverso il lavoro degli uffici, il quadro della situazione. Sulla base di tali risultanze l’Autorità garante segnalerà alle istituzioni interessate le iniziative opportune per assicurare la piena promozione e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”.

Gli esperti hanno riferito sul numero e sulla condizione dei ragazzi che cercano di entrare o di uscire dall’Italia nonché sulla situazione al confine.