Archivio editoriale

Il 28 aprile 2016 è iniziata la mia nuova esperienza come Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Sono grata al Presidente del Senato, Pietro Grasso, e alla Presidente della Camera, Laura Boldrini, per la fiducia che mi hanno accordato nominandomi alla guida di questa Autorità

LA PARTE PIU’ BELLA DELL’AVVENTURA

Care ragazze e cari ragazzi, la mia esperienza di Garante per l’infanzia e l’adolescenza termina qui. L’incontro con voi è stato il dono più bello che porto via con me e che resterà per sempre nel mio cuore e nella mia mente.

VADO MA RESTO

Ha sempre uno strascico di malinconia, la chiusura di una storia: dopo quattro anni di mandato, lascio questa Authority che ho avuto l’onore di far partire e creare.

Ridiamo ai bambini e i ragazzi della Campania il "diritto di respirare"

Ho ancora fisso in mente il ricordo di mia madre che chiudeva la finestra della nostra casa di Cardito. Non lo faceva per il caldo e nemmeno per il freddo: ma per la puzza

UN GIORNO LUNGO 365 GIORNI

Nella giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza il pericolo di cadere nei proclami o nella retorica è talmente forte che risulta difficile anche a me trovare le parole per celebrare questo appuntamento.

Il mio racconto sullo sbarco di 700 persone a Reggio Calabria

Non c’è paura nel piccolo Feleg, che guarda dritto negli occhi Marco della Guardia Costiera e con le mani lo saluta come se sapesse che il peggio è alle sue piccole spalle, lontano diverse miglia dalle coste italiane.

DALLA PARTE DELLE BAMBINE

È strano come talvolta ci sia come un collo di bottiglia o una “resa dei conti”, qualcosa di non rimandabile, che emerge con una sua evidenza senza appello

DISCRIMINAZIONI. TEMPO SCADUTO

Quasi quasi mi demoralizza ritrovarmi a parlare di discriminazioni. Quasi quasi me ne vergogno come cittadino di un paese, che da sempre è stato il crocevia di culture, popoli e religioni.

Che estate è stata

È il momento di tirare la riga finale della somma e vedere che estate è stata: da sempre, settembre si porta appresso bilanci e buoni proponimenti.

Aiutiamo i nostri ragazzi a vincere le loro paure!

La situazione economica e sociale italiana influisce inevitabilmente non soltanto sull’umore dei giovani, ma anche sulle loro paure, sui loro sogni.

Una provocazione: gli studenti sono dei "consumatori"

Non so prevedere come andrà a finire il dibattito politico sulla #buonascuola (e la conseguente legge)

Di mamma non ce n’è una sola

Nessuno insegna ai genitori ad essere genitori. Nessuno stabilisce i requisiti della “mamma perfetta”, definizione che è più un’invenzione giornalistica o da opinionista televisivo di trasmissioni ad effetto.

Certo che i bambini sanno

Lo sapevamo già: i bambini sanno e soprattutto capiscono.

Bilancio di metà Tour? Più Stato, più sostegni

Sono a metà strada del Tour che ho fortemente voluto, convinto come sono che il Paese non lo si capisce da un ufficio, ma girandolo.

Nutriamo il pianeta. E l’Italia

È stato un fine settimana un po’ speciale, questo appena conclusosi. Un fine settimana denso di parole e di riflessioni obbligate.

Il tormento in quelle piccole mani

Come spesso succede le immagini raccontano più di migliaia di parole. Mi riferisco al video che ieri molti siti hanno messo in homepage, relativo ad un furto avvenuto nel dicembre 2012, in una posta nell’hinterland napoletano

Ma come si spiega la guerra ai bambini?

Come spesso accade, un’immagine ha la forza di molte parole.

Ci vuole coraggio per essere diversi

Ogni persona ha il diritto di fare le sue scelte, di vivere la propria sessualità liberamente, senza costrizioni e oltre le categorizzazioni che imbrigliano l’identità in canali stereotipati.

20 novembre: responsabilità, una parola da riscoprire

Se una persona va a cercare su Wikipedia il significato della parola “responsabilità”, si imbatte in un concetto che purtroppo viene raramente citato sia nei talk show politici, sia nei confronti pubblici o nelle discussioni.

Scuola: il capitale umano

Per una felice coincidenza, si parlerà domani di dispersione scolastica a pochi giorni dall’assegnazione del Nobel della pace a Malala Yousafzai

Bambini in tv – il Garante risponde ad Aldo Grasso

Caro Aldo Grasso e cari commentatori tv

Quale famiglia?

Papa Francesco ha chiesto di pregare per la famiglia tanto la ritiene centrale nella vita del singolo come di uno Stato.

Sani nel corpo e nella coscienza di sé

Salute dei nostri figli e nipoti. Di chi ha meno di 18 anni.

Il vero nemico? La cultura dell’illegalità

Davide avrebbe compiuto 17 anni fra pochi giorni, il 29 settembre. Il carabiniere che ha sparato è un giovane di 32 anni.

Il destino di un bambino

Bizzarre coincidenze del caso: mentre non si fa che parlare di scuola, e soprattutto si promette una ripartenza qualitativa dell’intero sistema educativo