twitter

29
Aprile
2014

Immigrati, Spadafora: situazione minori disumana, silenzio Governo inaccettabile

L'esperienza di Lampedusa sembra non aver insegnato nulla. Ad Augusta sistema accoglienza al collasso

"Sono stato sia a Lampedusa sia ad Augusta negli ultimi mesi e, vedendo come la situazione stesse precipitando, ho denunciato un'emergenza che riguarda tutti noi. Fra le migliaia di migranti che sbarcano, ci sono centinaia di minorenni per i quali il sistema d'accoglienza non è in grado di garantire i diritti basilari. Ragazzi che spariscono, fughe di massa dagli improvvisati centri d'accoglienza. Cosa aspettiamo ancora ad intervenire in modo fattivo? Il silenzio del Governo è inaccettabile". Queste le parole di Vincenzo Spadafora, Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza che si è recato più volte in Sicilia per denunciare l'emergenza immigrati, chiedendo interventi rapidi e visioni a medio-lungo periodo per evitare che l'emergenza diventi normalità.

"I nostri appelli sono caduti nel vuoto. Con la buona stagione le situazioni di emergenza si moltiplicheranno . Già lo sappiamo, e allora perché rimandare interventi e decisioni? Sono sconcertato nel constatare che l'esperienza di Lampedusa non ci abbia insegnato nulla. Pochi giorni fa ad Augusta, ben prima che la situazione fosse quella di oggi, ho potuto verificare di persona il sistema di accoglienza, già prossimo al collasso. Il Governo deve agire e subito" .

Anche la prossima campagna elettorale del 25 maggio per le europee sta condizionando tempi e modi: "Purtroppo la scadenza elettorale invece di giocare a favore sta inquinando il dibattito politico dilatando i tempi. E i tempi dell'attesa per chi sbarca sulle nostre coste, non ci sono. Soprattutto se parliamo di bambini e ragazzi, magari senza genitori".
 

Articoli correlati