17
Giugno
2013

Visita al carcere minorile di Palermo: “il Malaspina è un esempio positivo”

Ho visto tante buone cose che possono essere ripetute altrove

Nell’ambito dei suoi viaggi tra le periferie del Paese, il Garante Spadafora oggi ha fatto visita a Palermo al carcere minorile Malaspina. Ha incontrato una quarantina di ragazzi, ha visitato la struttura e poi, su richiesta degli stessi detenuti, è tornato nel pomeriggio per premiare i vincitori del torneo di calcetto interno.

“Il carcere minorile Malaspina di Palermo è un esempio positivo della giustizia minorile in Italia da esportare anche altrove. Per me oggi è stato un incontro molto importante quello con i minorenni detenuti qui e, oltre a portarmi via un bel ricordo sotto l’aspetto umano, parlerò di questa realtà come una buona pratica da seguire. Ho visto tante buone cose che possono essere ripetute altrove. In Italia, ma anche in Europa. Sono anche felice di aver toccato con mano il risultato di un lavoro eccellente che deve renderci tutti fieri”.

Il Garante ha discusso dell’emergenza sbarchi con le istituzioni locali sottolineando l’importanza dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati: “Dobbiamo assicurare che la permanenza dei minorenni stranieri a Lampedusa duri il meno possibile”.

Articoli correlati