Avvisi

Progetto "Dallo scontro all'incontro: mediando si impara" edizione 2017/2018

L'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza pubblica un avviso rivolto alle scuole secondarie di primo in grado per proseguire il progetto di sensibilizzazione alla mediazione scolastica

Si invitano gli interessati a prendere visione dell'avviso di selezione, dell'abstract del progetto e del modulo da compilare per la manifestazione di interesse. 

 

Avviso per la concessione di contributi per l'anno 2017

Decreto di costituzione della Commissione - fase istruttoria

Cristiana Corinaldesi (Curriculum Vitae e Dichiarazione di incompatibilità)

Maria Ferrara (Curriculum Vitae e Dichiarazione di incompatibilità)

Manuela Trevisan (Curriculum VitaeDichiarazione di incompatibilità)

 

PROROGA TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO 2017

Si informa che il termine per la presentazione delle domande di contributo è stato prorogato all'11 ottobre 2017. Le motivazioni sono contenute nel provvedimento consultabile a questo link

CHIARIMENTI

Ai sensi dell'articolo 3 dell'Avviso pubblico Rep. n.38/2017 in data 11/08/2017 si precisa che i soggetti legittimati a presentare domanda per la concessione di contributi per l'anno 2017 sono associazioni, organizzazioni ed altri enti privati non aventi scopo di lucro. 

Quesiti 

1. All'art. 4.2 viene chiesto che "il rappresentante legale deve dichiarare che le attività per le quali viene richiesto il contributo saranno avviate entro l’anno 2017 successivamente alla comunicazione della concessione del contributo, a pena di decadenza". Tale dichiarazione deve essere esplicitata con un documento ad hoc sottoscritto dal legale rappresentante o è sufficiente l'indicazione della data di inizio (entro il 2017) nella domanda di contributo?

2. La collaborazione con altre associazioni, con cui si lavorerà in rete, senza però costituire una ATS, deve essere solamente descritta nel documento progettuale o anche esplicitata tramite, per esempio, lettere di intenti?

3. Le chiedo anche se può essere partner di un progetto una associazione e/o ente che è capofila o partner in altro progetto a valere sullo stesso avviso.

Risposte

1. E’ sufficiente l’indicazione della data di inizio (entro il 2017)  nella domanda di contributo purché  la domanda sia sottoscritta dal rappresentante legale dell’Associazione/organizzazione/ente.

2. Ai sensi dell’articolo 3 dell’Avviso pubblico Rep. n. 38/2017 in data 11/08/2017 “Al presente avviso sono ammessi anche soggetti associativi appositamente e temporaneamente raggruppati in A.T.S.  a pena di inammissibilità della domanda di contributo”. Tuttavia ai fini della presentazione della domanda è sufficiente che la domanda di contributo sia sottoscritta congiuntamente da tutti i soggetti che costituiranno la futura Associazione temporanea di Scopo(A.T.S.) e che, contestualmente, tutti i partner di progetto assumano formale impegno  a costituirsi  in  A.T.S. qualora, al termine della procedura di selezione,  risultino beneficiari del relativo contributo. Inoltre, nel modello per descrizione del progetto/iniziativa (in allegato all’avviso), nel riquadro  “Associazioni/enti partner” vanno descritti solamente le associazioni/enti partner che realizzeranno il progetto ai sensi dell’articolo 3 dell’Avviso stesso. Tuttavia,  nel riquadro  “Azioni” è possibile evidenziare che l’Ente e/o gli Enti partner richiedenti il contributo si avvarranno dell’apporto di realtà che opereranno a titolo volontario, descrivendole succintamente.

3. Non può essere partner di un progetto una associazione e/o ente che è capofila o partner in altro progetto a valere sullo stesso avviso in quanto ai sensi dell’articolo 4, comma 3, dell’Avviso pubblico Rep. n. 38/2017 in data 11/08/2017 ”Non è ammessa la presentazione di più richieste da parte della medesima associazione o organizzazione o ente”.

 

Quesiti 

1) Ai fini del progetto che stiamo presentando con la mia organizzazione, abbiamo coinvolto alcuni partner e vorrei sapere se va formalizzata in qualche modo la loro adesione al partenariato costituendoci in ATS o basta una semplice lettera di adesione al progetto?

2) Rispetto alla gestione dell'eventuale finanziamento, i partner possono gestire direttamente la parte di finanziamento che spetta a loro e quindi fare ricevute intestate a loro nome che poi il capofila raccoglierà per la rendicontazione finale da presentare all'ente erogatore, oppure tutte le ricevute devono essere intestate direttamente al capofila in qualità di unico responsabile?

3) Nel formulario quando viene richiesto di descrivere associazioni/enti partner, vanno inseriti solo i partner di cui al punto 1 della presente mail o anche tutte quelle realtà che sosterranno il progetto a titolo volontario?

Risposte

1) Ai sensi dell'articolo 3 dell'Avviso pubblico Rep. n. 38/2017  in data 11/08/2017   "Al presente avviso sono ammessi anche soggetti associativi appositamente e temporaneamente raggruppati in A.T.S.  a pena di inammissibilità della domanda di contributo". Tuttavia ai fini della presentazione della domanda  è  sufficiente che la domanda di contributo sia sottoscritta congiuntamente da tutti i soggetti che costituiranno la futura Associazione temporanea di Scopo(A.T.S.) e che, contestualmente,  tutti i partner di progetto assumano formale impegno  a costituirsi  in  A.T.S. qualora, al termine della procedura di selezione,  risultino beneficiari del relativo contributo.

2) I partner possono gestire direttamente la parte di finanziamento che spetta a loro e quindi fare ricevute intestate a loro nome che poi il capofila del progetto raccoglierà per la rendicondazione finale da trasmettere  a questa Autorità;

3) Nel formulario, allegato all'Avviso contributi, nel riquadro  "Associazioni/enti partner" vanno descritti solamente le associazioni/enti partner che realizzeranno il progetto ai sensi dell'articolo 3 dell'Avviso pubblico. Inoltre  nel  formulario,  nel riquadro  "Azioni" è possibile evidenziare che l'Ente e/o gli Enti partner richiedenti il contributo si avvarranno dell'apporto di realtà che opereranno a titolo volontario, descrivendole succintamente.

 

Quesito

Per le spese ammissibili di cui all'articolo 5 dell'Avviso pubblico per la concessione di contributi per l'anno 2017 di cui al Decreto Rep. n. 38/2017 in data 11/08/2017 rientrano le spese di trasferimento di gruppi di bambini/ragazzi?

Risposta

Tra le spese ammissibili al contributo di cui all'articolo 5 dell'Avviso Pubblico rientrano altresì la seguente tipologia di spesa: spesa per il trasferimento di gruppi di ragazzi/bambini presso la località/sede ove avrà luogo l'iniziativa (convegni, mostre ecc..) per la quale si richiede il contributo 

Quesito 

Leggendo il bando abbiamo visto che tra la documentazione da inviare c'è bisogno della copia del bilancio dell'ultimo esercizio e noi essendo nate da meno di un anno non siamo in possesso di questo documento. Possiamo presentare lo stesso domanda per beneficiare di contributi?

Risposta

Ai sensi dell'articolo 2 del Decreto del Garante n.43/2014 del 17/06/2014 e come modificato dal Decreto del Rep. n.82/2015 del 21/09/2015 (che ha aggiunto il comma 3-bis all'articolo 2) "Qualora l'associazione o organizzazione o ente sia costituito da meno di un anno e per tale ragione non abbia ancora approvato il primo bilancio d'esercizio, il rappresentante legale deve produrre apposita dichiarazione allegando copia dell'atto costitutivo"

 

Progetto Geronimo Stilton e la “Costituzione italiana raccontata ai ragazzi” con la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

 

​Progetto "Dallo scontro all'incontro: mediando si impara!"