Monitoraggio tutori volontari, presentazione del progetto ai tribunali per i minorenni

È stato presentato questa mattina ai tribunali per i minorenni italiani il progetto di monitoraggio della tutela volontaria dei minori stranieri non accompagnati promosso dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza e finanziato con i fondi FAMI. Presenti all’incontro con la Garante Filomena Albano 15 presidenti di tribunale provenienti da l’Aquila, Torino, Milano, Perugia, Napoli, Reggio Calabria, Trieste, Ancona, Bari, Palermo, Roma, Potenza, Catania, Catanzaro, Sassari, Firenze e Salerno.

Il progetto illustrato stamattina a Roma mira a creare e garantire un livello centrale e locale di monitoraggio, orientamento, coordinamento e sostegno al sistema di tutela volontaria in attuazione della legge n. 47/2017 attraverso la promozione della figura del tutore volontario. Altri obiettivi: il sostegno agli organismi istituzionali competenti; la divulgazione di pratiche innovative da diffondere nel contesto nazionale; la produzione di linee guida per i tutori volontari per garantire la corretta applicazione dei diritti della persona straniera di minore età; il sostegno ai tutori volontari per migliorare l’esercizio delle funzioni.

Il progetto si articolerà principalmente in quattro linee di attività:

  1. monitoraggio sull’applicazione della legge 47/2017;
  2. servizi di sostegno e accompagnamento regionale alle istituzioni e ai tutori volontari; produzione delle linee guida e documentazione di orientamento;
  3. centro di documentazione per la tutela volontaria;
  4. divulgazione con convegni annuali e seminari locali.

In occasione dell’incontro l’Autorità garante Filomena Albano ha ricordato l’opportunità di procedere quanto prima alla nomina dei tutori volontari inseriti nelle liste a disposizione dei tribunali.