Incontro Autorità garante - Mibact per tutela bambini e ragazzi nel settore cinematografico

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza ha incontrato questa mattina il Direttore generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

“Con l’incontro di oggi – commenta la Garante – abbiamo avviato una collaborazione in materia di protezione di bambini e ragazzi rispetto a contenuti di opere cinematografiche e audiovisive che possono turbarne la sensibilità o incidere negativamente sul loro sviluppo”.

L’incontro fa seguito alla nota dello scorso 4 gennaio in riferimento al decreto legislativo 203/2017 in materia di tutela delle persone minori d’età nel settore cinematografico e audiovisivo.

Il decreto, che entrato in vigore il 12 gennaio, sostituisce l’attuale sistema di nulla osta preventivo sulle opere cinematografiche con un sistema di classificazione fondato sul principio di responsabilizzazione degli operatori del settore. Prevista l’istituzione di una Commissione cui spetterà il compito di verificare la correttezza della classificazione assegnata alla pellicola da produttori e distributori secondo i parametri fissati dalla nuova normativa: opere per tutti, opere non adatte ai minori di sei anni, opere vietate ai minori 14 anni e opere vietate ai minori di 18 anni. Le stesse disposizioni si applicano alle pubblicità e spot pubblicitari destinati alle sale cinematografiche.

La nota inviata al Ministro dei Beni e le attività culturali e del turismo