Facciamo

<div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden">
<div class="field-items">
<div class="field-item even">
<p>Nel nostro Paese il 17% circa della popolazione è minorenne, dieci milioni e <strong>837 mila tra bambini e adolescenti</strong>, tra cui 1 milione e 38 mila sono di origine straniera regolarmente registrati all’anagrafe. Queste sono le persone di minore età delle quali l’Autorità garante, direttamente o indirettamente, si occupa.</p>

<p>La legge istitutiva attribuisce all’Autorità numerosi compiti. In questa sezione vengono evidenziati quelli principali insieme ad una selezione di azioni promosse finora.</p>

<p>Azione permanente e trasversale a tutte le attività programmate (che caratterizza l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza nel panorama nazionale delle Autorità amministrative indipendenti) è quella dell’ascolto e della partecipazione attiva di bambini e adolescenti in tutti i contesti che li riguardano.</p>

<p>Nel 2013 l’Autorità ha dato impulso a tale azione attraverso una serie di interventi integrati che hanno avuto la duplice finalità di porre la persona di minore età al centro dell’interesse sia dell’opinione pubblica che dell’agenda politica e di favorire l’ascolto e la partecipazione dei minorenni, sia a livello di leggi e di politiche, sia nella loro quotidianità.</p>

<ul>
<li>Ogni anno l'Autorità garante presenta al Parlamento la relazione sulle attività svolte, sono tutte <a href="http://www.garanteinfanzia.org/documenti">pubblicate nella sezione "Documenti"</a></li>
</ul>
</div>
</div>
</div>